Sposati a San Leo

Dalla guerra all’amore. Costruito per difendersi dalla guerra e dalle invasioni, oggi, il Forte di San Leo diventa un luogo privilegiato per festeggiare un matrimonio da sogno. Un castello unico che unisce alla sua potenza estetica un cuore di opportunità e servizi rivolti agli sposi.

Il Forte è una tra le più belle cornici di arte e storia italiane. Ha il tipico aspetto delle costruzioni di architettura fortificata rinascimentale; anche se si compone di due distinti corpi, ognuno appartenente ad un’epoca diversa. La struttura si caratterizza per la presenza di 3 piazzalidi diverse dimensioni e posizioni, chiamati “piazze d’armi” e di “corridoi” all’aperto che uniscono i vari corpi dell’edificio, posti a differenti altezze.

Fotografia di Marco Onofri

 

La conformazione architettonica del Forte è ideale per organizzare un ricevimento di nozze, sia all’aperto che al chiuso, soprattutto se si opta per una cerimonia serale. Dalle piazze e dai torrioni del castello, infatti, si può godere di un tramonto unico con vista sull’intera vallata, con lo sguardo che può spaziare dai monti al mare.

La spettacolare scenografia naturale si unisce al gran numero di spazi, esterni e interni, permettendo agli sposi di progettare personali e suggestivi allestimenti.

La nostra esclusiva: in Fortezza si possono celebrare i matrimoni civili all’aperto, ma all’occorrenza anche all’interno, con assoluta validità civile!

Nella parte alta del Forte, si trovano i luoghi più antichi, compreso il Mastio con i suoi due imponenti torrioni. Tali torrioni, insieme al muro di cinta e al Mastio delimitano la seconda piazza d’armi. In questa piazza oltre all’accesso al Mastio, si trova l’ingresso alla residenza ducale, che si raggiunge attraversando una gradinata e un portale gotico.

Staff

che in questi anni ha organizzato mostre, convegni, iniziative istituzionali con la partecipazione di personalità come Umberto Eco e Roberto Benigni ed eventi di elevato livello culturale come il San Leo Festival che nelle sue edizioni ha ospitato nomi del calibro di Luis Bacalov, Uto Ughi, Salvatore Accardo, Ennio Morricone, Nicola Piovani; ha ideato l’evento AlchimiAlchimie, il Festival che nell’anniversario della morte di Cagliostro, in un susseguirsi di convegni, eventi, emozionanti performance di artisti e compagnie, porta il pubblico a scoprire la migliore arte itinerante in attesa di suggestivi spettacoli piromusicali.

Tutta la nostra esperienza nell’organizzazione di eventi saranno a vostra disposizione, anche tramite i servizi forniti da partner selezionati nel tempo.

 

Scopri di più su sanleowedding.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *