San Leo e la Valmarecchia protagonisti in “Sereno Variabile” RAI 2

San Leo protagonista della puntata di Sereno Variabile andata in onda sabato 14 Ottobre 2017 alle 17:05 su Rai2.
Le telecamere del più longevo programma di turismo e ambiente della Rai, recentemente entrata nel Guinness World Records come programma tv di viaggi di più lunga durata del mondo, racconteranno attraverso Giovanni Muciaccia, San Leo, la “Città più bella d’Italia”, con la sua storia millenaria assieme a sapori, tradizioni, artigianato e ambiente del Montefeltro e della Valmarecchia.
dell’Accademia delle Belle Arti di Firenze della replica del celebre dipinto, che sarà presentata per l’occasione anche al numerosissimo pubblico di Sereno Variabile.

Clicca qui per rivedere la puntata

Giovanni Muciaccia ci porterà alla scoperta di un affascinante lembo di terra sulle colline romagnole, la Val Marecchia. Lungo un itinerario tra Verucchio, San Leo e Pennabilli, intraprenderemo un viaggio tra storia e tradizione, seguendo le tracce di personaggi illustri come Cagliostro, che qui trascorse in prigionia gli ultimi anni di vita, e Tonino Guerra, scrittore, poeta e sceneggiatore di alcuni dei più grandi capolavori del cinema italiano. Nel borgo di San Leo, dominato dalla poderosa rocca dove fu rinchiuso Cagliostro, Giovanni Muciaccia incontrerà due giovani pittrici che ricreano unopera del Vasari, visiterà la Pieve e il Duomo ed entrerà nella bottega di un ceramista. A bordo di una vetturetta elettrica raggiungerà poi Verucchio dove intervisterà due valenti ebanisti e intarsiatori, visiterà il locale Museo archeologico in cui sono conservati reperti risalenti alla civiltà villanoviana e infine scoprirà unuva già coltivata tremila anni fa. Accolto da alcuni giovani arrampicatori Giovanni Muciaccia arriverà a Pennabilli, il borgo che conserva la memoria del poeta e sceneggiatore Tonino Guerra, che con la sua opera ha ispirato luoghi e personaggi fantastici dal sognate sapore felliniano. Lo seguiremo lungo pareti scoscese, dove si aprono percorsi di arrampicata, e gusteremo insieme a lui i piatti della tradizione romagnola. Osvaldo Bevilacqua varcherà i confini della Repubblica di San Marino, l’antica “terra della libertà”, visitandone i luoghi più segreti e ricordandone la secolare storia e le lontane origini, larrivo degli eremiti Leo e Marino, provenienti dalla vicina Dalmazia. Con Maria Teresa Giarratano nel borgo di Talamello sarà possibile scoprire i segreti della lavorazione del celebre formaggio di fossa e visitare un castagneto frequentato dai bambini delle scuole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *